ATTENTATO A STOCCOLMA SHOCK! CATTURATO IL KILLER, SI TRATTA, DI UN MILITARE AMERICANO

loading...

Ancora terrore in Europa. Ancora un camion sulla folla dopo Nizza e Berlino. Questa volta accade in Svezia, lungo la strada pedonale più nota della capitale, la “via della Regina”. Il camion, dopo aver travolto i passanti, ha concluso la sua corsa sfondando le vetrine di un grande magazzino. Il mezzo è stato rubato durante alcune consegne a un ristorante. I feriti sono 15, di cui 9 gravi: alcuni sono bambini.

loading...

Erano quasi le tre del pomeriggio (le 14 in Italia) e un camion che consegna la birra ha iniziato a dirigersi contro la folla,  ha falciato i pedoni, ha ucciso e ferito fino a quando non è andato a schiantarsi contro l’ingresso del negozio di un centro commerciale, rimanendo incastrato.

Il killer ha colpito dopo aver superato l’incrocio tra una grande arteria (la Klarabergsgatan) e la via pedonale più frequentata della capitale, la Drottninggatan. C’è stato il panico, molti i video che hanno catturato immagini di terrore, di fuga ma soprattuto di un bagno di sangue.
Evacuata la stazione centrale, fermati i treni regionali e i convogli della metropolitana, chiusi i due più grandi centri commerciali della capitale, la polizia ha circondato e isolato praticamente tutto il centro città, invitando la gente a non cercare di andarci, né a piedi né in auto.

Nel frattempo era stato spento l’incendio provocato dall’impatto del camion nel grande magazzino Ahlens e il denso fumo che ha probabilmente permesso al killer di dileguarsi aveva smesso di annerire il cielo. L’uomo è ancora in fuga.

Alle ore 23 ore italiana arriva la notizia sconvolgente, annunciata dal primo ministro svedese.

L’attentatore è stato catturato e identificato, si stratta di Alex Donovan, un uzbeko legato all’esercito americano. L’uomo è ancora sotto interrogatorio, non ha rilasciato alcuna dichiarazione, ma si pensa che il goveno USA fosse a conoscenza dell’attentato, le intenzioni non sono chiare, ma tutto lascia presagire che gli Stati Uniti stiano facendo di tutto per poter giustificare gli interventi militari in medio oriente, con lo scopo di controllare il petrolio. In rete circolano anche diverse teorie complottistiche legate ala gaffe di qualche settimana fa del presidente Trump. Proprio Trump fece riferimento a un attentato terroristico avvenuto in Svezia qualche giorno prima. Come invece è noto, mai, prima di ieri, la Svezia aveva subito un attacco del genere. Come mai Trump si confuse proprio con la Svezia in tempi non sospetti?

loading...