INCUBO PER GLI AUTOMOBILISTI. NUOVI AUTOVELOX INVISIBILI CAMUFFATI DA GUARD RAIL, ATTIVI DAL MESE PROSSIMO

Si tratta, di un dispositivo  – difficilmente visibile a occhio nudo – inserito in specifiche colonnine all’interno del guard rail che consente di determinare la velocità di veicoli circolanti su strada e rilevarne gli eccessi.

loading...

Si chiama  Speed Race e riesce a “pizzicare” chi supera i limiti anche nella corsia opposta.

I dispositivi sono costituiti da un sistema di telecamere e sensori che garantisce il controllo su tutti i lati del mezzo di pattuglia e sono in grado di riprendere filmati e scattare fotografie georeferenziate delle targhe dei veicoli che commettono infrazioni. C’è un motivo in più per prestare attenzione e rispettare i limiti di velocità che, è bene ricordare, in caso di pioggia in autostrada scendono da 130 km/h a 110 km/h.

L’articolo 140 del Codice della Strada, recita così:

 

1. Gli utenti della strada devono comportarsi in modo da non costituire pericolo o intralcio per la circolazione ed in modo che sia in ogni caso salvaguardata la sicurezza stradale.

2. I singoli comportamenti, oltre quanto già previsto nei precedenti titoli, sono fissati dalle norme che seguono.”

Le proteste infuriano numerose, infatti secondo gli esperti ci sono tanti modi per garantire la sicurezza, senza dover vessare i cittadini già tartassati da livelli di tassazione a livelli ormai insostenibili.

Questo Autovelox è in uso anche in altri paesi europei, tra cui ad esempio la vicina Austria.

Proprio nel paese alpino,  l’efficace sistema è in funzione da circa quattro anni. La media di infrazioni rilevate in Austria, proprio grazie alla virtuale invisibilità di questo aggeggio “quasi-stealth”, è stata addirittura superiore alle 200 al giorno.

Registrano su memorie da 20 GB per un totale di circa 25000 foto. L’apparecchio è dotato di 5 schede di memoria che vengono controllate tramite dispositivi Bluetooth: basta posizionarsi davanti la telecamera con un Pc collegato cia Bluetooth, per scaricare le immagini e procedere alla contravvenzione. Sembrerebbe infatti che questo nuovo sistema non sia rilevabile con dispositivi anti-autovelox.

 

In Italia non sono ancora utilizzati, arriveranno anche nel nostro paese? Staremo a vedere.

loading...